Ruolo del PSA nelle malattie della prostata

Dott. Gaetano Mazzone

Urologo Andrologo a Catania

PSA

Queste poche righe non serviranno certo a spiegare cos’è il PSA; infatti chi sta leggendo questa pagina sicuramente già è informato su cos’è il PSA e cosa sta a indicare un rialzo dei livelli ematici dell’Antigene Prostatico Specifico.


Solo delle considerazioni:
Quando fu scoperta questa glicoproteina si pensò di aver risolto il problema della diagnosi del carcinoma prostatico, cioè si ritenne che la formula “PSA elevato = tumore prostatico” valesse sempre e in ogni caso.
Quando poi si fu in grado di dosare, in seno al PSA totale, la frazione libera e la frazione legata, la formula di cui sopra, con il calcolo del rapporto PSA libero/PSA totale, cominciò ad assumere più valore ma mai un valore assoluto.
Tutto ciò sta ad indicare una specificità che può essere definita “media” del PSA nei confronti del carcinoma prostatico; cioè non è detto che a PSA elevato corrisponda un tumore.

 

Il resto? Prostatiti, o congestioni prostatiche temporanee, quindi patologie infiammatorie oggi frequentissime anche in età giovanile. Ma attenzione! Viceversa la formula “tumore prostatico = PSA elevato” ha praticamente valore assoluto (rarissimi i casi di carcinoma prostatico con PSA normale). Questo introduce il concetto della sensibilità del PSA nei confronti del carcinoma prostatico: siamo quasi al 100 %. Cioè, in parole povere, se c’è il tumore il PSA è elevato. Quindi, concludendo, è d’obbligo la distinzione tra specificità e sensibilità del PSA versus Tumore Prostatico (l’una del 50 % circa, l”altra del 100 % circa).
 
Questo spiega perché gli urologi non si accontentano mai di un solo esame istologico negativo per CaP e ripropongono (come da linee guida) altre biopsie prostatiche per escludere con sufficiente probabilità la presenza di un carcinoma prostatico. Ciò genera sconforto nel paziente, ma egli deve considerare che il tumore prostatico è oggi curabilissimo, ma, se misconosciuto, rappresenta una neoplasia insidiosa.

Diagnosi e terapia delle malattie della prostata

Un numero sempre crescente di pazienti, giovani e meno giovani, si rivolge al dott. Mazzone con il PSA elevato. Il fatto che, in tempi moderni, ci sia più informazione dà modo di diagnosticare in tempi utili qualsiasi problema legato all’apparato urinario, uno dei più sensibili dell’organismo.

Il dottor Mazzone, specialista in Urologia, è un professionista di riferimento per i pazienti che presentano sintomatologie a carico di questo apparato e che desiderano accertarsi che tutto sia a posto, e nel caso provvedere a trattamenti specifici.

Richiedi una consulenza specialistica sul PSA:

CHIAMA ORA

Sede

Corso Italia 302 – 95123 Catania

Orari

Lun - Sab: Solo appuntamento
Domenica: Chiuso

Mettiti in contatto con il tuo urologo a Catania, compila il modulo:

Privacy